L'azienda

Umbro

Fondata nel 1924, Umbro è il marchio storico del calcio per eccellenza, al cuore del gioco per 90 anni. Con sede a Manchester in Inghilterra Umbro ha consolidato la sua identità e la sua attività dentro e fuori dal campo in più di 100 paesi in tutto il mondo. Oggi l'azienda combina la sua vasta esperienza nel football con una visione moderna del calcio per creare abbigliamento tecnico, calzature e attrezzature che offrono il massimo per prestazioni e stile.

La storia

Nel 1924, Harold Humphreys appena più che adolescente ha fondato un'azienda specializzata in abbigliamento sportivo, Umbro, in un piccolo locale sulla Green Lane di Wilmslow, una località vicino Manchester. Nel giro di un decennio, lo stesso ragazzo che aveva iniziato facendo le sue prime consegne con un carretto a mano finisce per vestire il Manchester City e Portsmouth per la finale di FA Cup a Wembley nel 1934. Nel 1966, l'85% dei club delle squadre di calcio inglesi indossano Umbro. Nel 1961 Umbro vestiva la nazionale inglese vincitrice ai mondiali e 14 dei suoi avversari nella Coppa del Mondo del 1966. Il primato europeo del Liverpool negli anni 70 e 80, la triplete realizzata dal Manchester United nel 1999 e tutti i momenti di gioco più memorabili del calcio allora avevano un denominatore comune: Umbro. Citare solo alcuni dei grandi momenti della storia di Umbro è come sfogliare gli annali del calcio. Umbro era là quando Pelè e Bobby Moore si scambiarono le maglie nel caldo soffocante di Guadalajara nel 1970, e quando Alan Shearer correva con il braccio destro sollevato dopo tutti i traguardi raggiunti per l'Inghilterra. O quando Michael Owen faceva slalom tra i difensori della Argentina a Saint-Etienne. Al primo gol Premier League di Wayne Rooney. Per la Coppa del Mondo nel 1966, Umbro produsse 5000 capi per assicurare che i giocatori fossero equipaggiati adeguatamente per tutto il torneo che sarebbe durato tre settimane. Nel corso del tempo la gamma di abbigliamento sportivo Umbro ha continuato ad espandersi, dai pantaloni della tuta alle maglie delle formazioni, ma anche giacche a vento e felpe. I suoi articoli sono diventati accessori indispensabili che fecero scuola nella moda anche nelle line del lifestyle. Rock star sul palco hanno sfoggiato maglie Umbro, mostrando sul petto il gigantesco logo del Double Diamond. Senza tralasciare altri sport come rugby, cricket e basket, Umbro ha rivoluzionato nel corso degli anni la progettazione di abiti e capi sportswear soprattutto nel calcio. Attraverso la collaborazione con i più famosi allenatori (da Sir Alf Ramsey a Fabio Capello) e icone del calcio (Francis Lee e John Terry), Umbro ha sempre puntato soprattutto sulle maglie, pantaloncini e calzettoni destinati a grandi campioni. Decenni prima dell'avvento delle magliette di calcio come accessori di moda Umbro ha offerto versioni replica per giovani tifosi e per bambini. Per i più piccoli è stato così possibile per la prima volta vestire come i loro eroi. Il marchio sa quello che i tifosi vogliono, perché, anche se l'azienda è cresciuta in tutto il mondo, Umbro conserva lo spirito dell'azienda di famiglia creato da Humphreys. Se il marchio ha cambiato più volte nel corso degli ultimi decenni, il logo a doppio diamante che lo caratterizza è rimasto una costante.

Un vero visionario, Harold Humphreys ha voluto associare il concetto di abbigliamento sportivo personalizzato per rispondere alle esigenze pratiche con stile moderno. Le scarpe Speciali, rivoluzionarie per la loro leggerezza, rimangono le preferite dei calciatori professionisti in tutto il mondo. La nuova azienda continua a rinnovarsi ma Umbro rimane fedele a questa filosofia.